Le più belle spiagge e grotte di Palinuro

Le più belle spiagge e grotte di Palinuro

Perla del Cilento, Palinuro è un centro della provincia di Salerno, situato sul promontorio omonimo di Capo Palinuro. La località è famosa in tutto il mondo per la bellezza paesaggistica, per le grotte naturali e le incantevoli spiagge riconosciute Bandiera Blu; è, pertanto, una delle più rinomate mete turistiche campane.

Spiaggia delle Saline

Ben cinque chilometri di tratto costiero per quella che è la spiaggia più lunga ed estesa di Palinuro; fondali bassi e sabbiosi la rendono il luogo perfetto per una vacanza in famiglia. Coprendo un lungo tratto di costa, la spiaggia delle Saline intervalla ampie porzioni di spiaggia libera a stabilimenti balneari attrezzati. Si tratta di una spiaggia che soddisfa tutti i gusti e che ha il vanto di un mare trasparente e cristallino.

Spiaggia Marinella

La spiaggia Marinella è situata in prossimità della foce del fiume Lambro, vicina alla Baia del Buondormire, è situata sul versante occidentale del promontorio. Questa spiaggia è caratterizzata da sabbia fine e dorata ed è circondata tutt’intorno dalla rigogliosa macchia mediterranea. Qui si possono ammirare i resti del porto di Molpa, antica città fondata da coloni greci intorno alla metà del VI secolo a.C.

Spiaggia del Buon Dormire

Una delle spiagge più belle del Cilento, la Baia del Buon Dormire è raggiungibile solo via mare ed è meta di piacevoli escursioni in barca con partenza dal Porto di Palinuro. In alternativa, si può arrivare alla Spiaggia del Buon Dormire dalla vicina Spiaggia Marinella anche a nuoto. Sabbia dorata, mare cristallino e in lontananza si può scorgere uno scoglio che fuoriesce dal mare, noto con il nome di Isola del Coniglio.

Spiaggia Arco Naturale di Palinuro

Simbolo indiscusso di Palinuro è l’arco naturale, un paesaggio che non a caso è stato scelto anche come scenario di molti set cinematografici. Situato in prossimità della foce del fiume Mingardo, questo luogo vede un arco naturale aprirsi nella roccia e fungere da passaggio per arrivare davanti ad una spiaggia suggestiva, mista di sabbia e roccia. Imperdibili sono i tramonti che si possono ammirare da qui.

Spiaggia del Mingardo

Questa spiaggia prende il nome dal fiume Mingardo, uno dei fiumi che attraversa Palinuro, e dallo scoglio omonimo prospiciente la riva. Si tratta dell’ultima spiaggia di Palinuro, situata nella parte più meridionale del paese e in direzione della vicina Marina di Camerota. La spiaggia è molto lunga ed estesa, il che consente di trovare sia tratti di spiaggia libera, che tratti occupati da stazioni balneari. Caratteristica la pineta che si apre dietro la spiaggia, ottima per dei pic-nic o semplicemente per godere di un po’ di frescura nelle ore più calde della giornata.

Spiaggia Ficocella

La Spiaggia Ficocella è una delle spiagge più vicine al centro di Palinuro, infatti è possibile raggiungerla anche a piedi dal centro del paese. Da questa spiaggia si può partire per le visite guidate in barca nelle grotte di Palinuro. La spiaggia Ficocella è situata in una piccola caletta ed è caratterizzata da tratti sabbiosi e tratti rocciosi. È presente uno stabilimento balneare e un tratto più roccioso a cui si può accedere liberamente.

Grotta Azzurra

La Grotta Azzurra di Palinuro ricorda nel nome un’altra Grotta Azzurra, quella di Capri. Non solo nel nome, ma anche nella ragione di questo nome, vale a dire il colore limpido, cristallino e di un turchese intenso assunto dalle acque grazie ad una fenditura sottomarina da cui si riflette la luce del sole. La Grotta Azzurra di Capo Palinuro è la cavità più estesa del complesso di grotte presenti nella località; si trova in corrispondenza di Punta della Quaglia ed ha un ingresso alto sei metri e largo dieci.

Grotta del Sangue

Il nome di “Grotta del Sangue” deriva dal colore delle pareti rocciose interne alla cavità, un colore rosso sangue rappreso dovuto alle tracce presenti di ossido ferroso, che si riflette sulla superficie marina facendole assumere delle sfumature che danno, per l’appunto, sul rosso. Da qui l’origine di questo macabro nome per questa grotta, caratterizzata anche da altre peculiarità come le formazioni calcaree, in particolare una che emerge dall’acqua e ricorda la testa di un delfino. La Grotta è situata presso Cala Lanterna tra Punta Spartivento e Punta Mammone.

Grotta dei Monaci

La Grotta dei Monaci è famosa perché al suo interno si trovano numerose formazioni di stalattiti e stalagmiti; un particolare quella centrale ha una forma che lascia pensare ad un gruppo di frati riuniti in preghiera, da cui il nome della località. La cavità è situata oltre Cala Lanterna e Punta Mammone in prossimità di Punta Galera.