Le più belle spiagge e cale di Marina di Camerota

Le più belle spiagge e cale di Marina di Camerota

Marina di Camerota fa parte nel comune di Camerota in provincia di Salerno. Marina di Camerota è una località famosa per il turismo balneare ed ha conquistato diversi riconoscimenti di Bandiera Blu, 5 Vele di Legambiente e Bandiera Blu per gli approdi turistici. Vediamo allora quali sono le migliori spiagge di questa amena località cilentana.

La spiaggia di Calanca

Questa spiaggia è una delle più frequentate nella stagione estiva anche per la sua vicinanza al centro di Marina di Camerota. La spiaggia di Calanca è caratterizzata da una distesa di sabbia e da un mare cristallino; i fondali bassi la rendono adatta alle famiglie con bambini; la località è attrezzata con ogni tipo di servizi. Si tratta di una baia protetta da un promontorio ricoperto di vegetazione mediterranea, sul quale si vede svettare una torre saracena.

Spiaggia di Marina delle Barche

Si tratta di un’altra spiaggia in prossimità del porto e del centro di Marina di Camerota, una delle più affollate d’estate, anche per via del suo essere attrezzata sia con stabilimenti balneari, sia con giochi per bambini e divertimenti di ogni genere. Il litorale è sabbioso e il mare pulito, va detto che l’acqua diventa alta abbastanza rapidamente. La parte più a sud di questo litorale è spiaggia libera ed è meno affollata e più selvaggia, con alle spalle colline ricoperte di macchia mediterranea; nelle vicinanze si trova la statua di San Domenico, patrono del Comune. La spiaggia Marina delle Barche è, infatti, anche conosciuta come Spiaggia San Domenico.

Spiaggia Lentiscelle

Dal porto di Marina di Camerota, la prima spiaggia che si incontra è Lentiscelle, una spiaggia selvaggia ed incontaminata, libera, non ci sono stabilimenti balneari, si possono però noleggiare ombrelloni e lettini. È circondata da scogliere ricolme di vegetazione, ha un litorale fatto di sabbia e ghiaia; il mare è trasparente e profondo. I fondali sono molto alti la rendono adatta a lunghe nuotate.

Cala d’Arconte

Una delle spiagge cilentane più belle è Cala d’Arconte, che dista solo 2 chilometri da Marina di Camerota, pochi minuti in auto. Il quadro che si ha davanti comprende una folta vegetazione, composta di pini e ulivi, una spiaggia di sabbia finissima e un mare blu dai fondali molto alti. Quest’ultima caratteristica rende Cala d’Arconte una località ideale per gli appassionati di sport d’acqua, in primo luogo snorkeling e immersioni. La spiaggia è quasi completamente libera, eccetto per un villaggio turistico.

Spiaggia del Troncone – Cala Finocchiaro

Subito dopo Cala d’Arconte, si incontra la spiaggia del Troncone a sud di Cala Finocchiaro, che è una spiaggia naturista ufficialmente autorizzata, l’unica spiaggia nudista di tutto il Sud Italia, isole escluse. Il litorale è caratterizzato da una sottile spiaggia dai toni grigi e da un mare cristallino. Non tutta la spiaggia del Troncone è naturista, c’è un primo tratto di litorale non nudista che alterna spiaggia libera e due stabilimenti. Dopo l’ultimo tratto di spiaggia libera, e protette da una parete rocciosa che ne copre in parte la visibilità ad importuni curiosi, ci sono le tre calette destinate come spiagge nudiste.

Cala Bianca di Lentiscosa

Nel 2013 è stata eletta da Legambiente “Spiaggia Più Bella d’Italia 2013”, a tutt’oggi è inserita nella classifica delle Spiagge più belle d’Italia. Cala Bianca è raggiungibile solo a piedi, per mezzo di una camminata all’interno del Parco Nazionale del Cilento. Il percorso ha inizio dal Cimitero di Marina di Camerota, passa dal Monte di Luna e arriva a Cala Fortuna, la prima spiaggia che si incontra e in cui sono presenti servizi. Da Cala Fortuna attraverso un altro breve sentiero si giunge alla spiaggia di Cala Bianca, dove non c’è nulla, se non natura incontaminata della macchia mediterranea, acqua cristallina e i caratteristici ciottoli bianchi da cui deriva il suo nome.

Cala degli Infreschi di Lentiscosa

Infine, Cala degli Infreschi è un’altra delle spiagge più belle del Cilento e fa parte di una riserva marina protetta facente capo al Parco Nazionale del Cilento. Qui, infatti, si possono ammirare esemplari rari di vegetazione come alcuni posidonieti della famiglia delle falesie e primule; inoltre sono presenti grotte naturali alcune sottomarine. Il nome deriva dalle sorgenti di acqua dolce gelata che si gettano nel mare. La spiaggia sabbiosa non è molto estesa ed è libera, non ci sono stabilimenti, ma solo un punto di ristoro. Il mare qui è azzurro, cristallino e ideale per lunghe nuotate e per immersioni. Arrivare a Cala degli Infreschi a piedi è possibile da Marina di Camerota attraverso un percorso, che è un po’ intenso, ma permette un’escursione immersi nelle bellezze paesaggistiche; in alternativa è possibile raggiungere la spiaggia dal porto di Marina di Camerota, da cui partono ogni giorno visite in barca.